Fatturazione Elettronica B2Bscatta l’obbligo per Imprese e Professionisti titolari di Partita IVA

Fatturazione Elettronica B2B - Mason & Stone - Studio Legale Tributario

Fatturazione Elettronica B2B obbligatoria per i soggetti IVA

Con un certo anticipo, cerchiamo di capire di cosa si tratta e quali adempimenti sono previsti per i soggetti che si trovassero a dover affrontare questa incombenza

Con l’approvazione da parte del Governo Gentiloni della Legge di Bilancio 2018, è stata ampliata e quindi generalizzata la fatturazione elettronica, meglio definita come “fatturazione elettronica B2B – Business to Business”. La stessa diverrà obbligatoria per i privati dal prossimo 1 gennaio 2019, sulla scorta di quanto avvenuto già per le Pubbliche Amministrazioni tra il 2014 e il 2015.

l’esigenza di digitalizzare il sistema tradizionale nasce dalla richiesta dell’UE di adeguamento tecnologico per una maggiore trasparenza

L’obbligo della Fatturazione Elettronica verrà esteso a tutti i privati, come da D.Lgs n.127/2015, alle persone giuridiche o fisiche, nel territorio dello Stato che effettueranno operazioni e prestazioni nei confronti di altri soggetti titolari di Partita Iva.

Le tappe principali che hanno prodotto il cambiamento

  • 6 giugno 2014
    l’obbligo della Fattura Elettronica si applica per Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale;
  • 31 marzo 2015
    Si estende l’obbligo di Fatturazione Elettronica a tutti i restanti enti e organismi della Pubblica Amministrazione;
  • anno 2016
    viene rivista la normativa concernente lo “Spesometro”, prevedendo l’obbligo della comunicazione dei dati delle fatture emesse/ricevute e della comunicazione trimestrale delle liquidazioni periodiche IVA;
  • 1 luglio 2018
    viene introdotto l’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di benzina o gasolio per motori e conseguente abolizione della scheda carburante (AE provvedimento del 4.04.18 n.73203);
  • 1 settembre 2018
    viene introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica obbligatoria per i soggetti extra-UE nell’ambito tax free-shopping. L’obbligo riguarderà gli acquisti di beni da parte di viaggiatori extra UE, di importo superiore a 154,94 euro, per uso personale-familiare, da trasportarsi fuori dal territorio doganale comunitario nei bagagli personali.
  • 1 gennaio 2019
    L’obbligo di fatturazione elettronica verrà esteso a tutti i privati titolari di partita IVA, fatta eccezione di pochi soggetti.

Fatturazione B2B - Mason & Stone - Studio Legale Tributario

“Possono ritenersi esonerati dall’obbligo della fatturazione elettronica i soggetti che applicano il regime forfettario o il il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità”

Cos’è la Fatturazione Elettronica B2B?

Con il termine Fatturazione Elettronica non si intende semplicemente la versione digitale di una fattura cartacea, ma si considera un file strutturato secondo un particolare linguaggio, firmato digitalmente e conservato ai fini fiscali sempre in formato digitale. Il documento deve rispettare dei requisiti, gli stessi adoperati attualmente per la fatturazione nelle Pubbliche Amministrazioni (PA), ovvero:

  1. La composizione è stabilita da un particolare formato detto XLM (XTensible Markup Language) che permette di controllare il contenuto del testo e che gli elementi base non potranno subire conseguenti manipolazioni o alterazioni;
  2. Il documento è munito di firma digitale (obbligatoria per la PA mentre dopo i recenti sviluppi il requisito non è più considerato come necessario per i soggetti privati);
  3. La fattura è veicolata attraverso il SdI che ne gestirà il controllo.
Come funziona la Fatturazione Elettronica?

Quali i rischi in caso di mancata osservanza?

Affinché il documento venga costituito nel formato valido è necessario rispettare tutti i passaggi, dalla creazione sino alla conservazione. Le ulteriori modalità impiegate saranno quindi considerate non più fiscalmente valide e porteranno ad una sanzione amministrativa per reato di omessa fatturazione che consisterà in un pagamento compreso tra il 90 e il 180% dell’imposta relativa all’imponibile non prodotto correttamente.

Fatturazione B2B - Mason & Stone - Studio Legale Tributario


“la FE risponde al mercato che spinge per una completa integrazione dei processi di filiera o nei rapporti tra fornitori e clienti”

(cit. ilsole24ore.com)

VANTAGGI

I benefici per le imprese derivanti dal nuovo metodo sono emersi dal risultato della ricerca dell’Osservatorio Fatturazione Elettronica eCommerce B2B della School of Management del Politecnico di Milano, in particolare:

  • riduzione dei tempi di registrazione, costi di stampa, archiviazione e spedizione, marginalità di errori di data entry e ritardi di consegna documentazione;
  • soppressione della comunicazione dello Spesometro periodico e consultabilità agevolata;
  • controlli fiscali meno gravosi e validità giuridica del documento.

CRITICITÀ

La richiesta da parte dell’Unione Europea di far associare il sistema fiscale di pari passo allo sviluppo tecnologico è sicuramente un progetto ambizioso, che tuttavia richiederà alcuni adempimenti ai soggetti, ovvero:

  • maggiore tempo rispetto alle scadenze imposte, quantomeno per le imprese che non hanno grandi preparazioni tecnologico-informatiche;
  • necessità di una formazione del personale addetto (pensiamo alla prossima scadenza del 1 luglio 2018);
  • acquisto di apparati che consentiranno la produzione di fattura elettronica, dal software alla firma digitale.

Un’ultima considerazione relativa al recente impegno europeo posto sul rapporto sicurezza e privacy: la fatturazione elettronica assicurerà l’accesso delle informazioni prettamente ai destinatari designati, evitando così la diffusione di dati rilevanti riscontrata con l’attuale metodo cartaceo. La sicurezza degli elementi e della consultazione del documento potrà avvenire esclusivamente tramite profilazione, tracciatura accessi e identificazione dei soggetti.

Se vuoi approfondire il tema e conoscere le linee guida su come fare una Fattura Elettronica,

Per ricevere maggiori informazioni o una consulenza per la tua azienda, puoi inviare una richiesta senza impegno allo Studio.